Video. Un giovane Matteo Salvini: “sono un nullafacente di Milano”

Matteo Salvini, nullafacente di Milano

Matteo Salvini, il leghista che si finge ‘amico dei meridionali’, l’attivissimo politico in continua lotta per un’Italia migliore, ha sempre stupito tutti con i suoi interventi forse poco ponderati che non hanno sempre reso giustizia all’ideale di uomo e politico dietro cui spesso ama celarsi. E’ molto tempo ormai che circolano in giro video dello stesso Salvini che ogni volta sottolineano atteggiamenti poco difendibili, basti ricordare quello più scandaloso del 2009, quando al raduno leghista diede vita alle sue doti di cantante, intonando cori razzisti contro i napoletani, o gli interventi svariati nelle trasmissioni televisive, dove mostra un’eterna contrapposizione tra la sua naturale avversione per il Sud e il voler apparire un uomo politico giusto che non fa differenze territoriali e razziali. Poco credibile insomma, il deputato Matteo Salvini, non riesce a trovare pace, costringendosi ad adottare una politica di menzogne basate sul ridicolizzare ingiustamente i popoli del Sud.

Sfaticati, disoccupati per passione, intolleranti al lavoro, quante volte i meridionali,in modo particolare i giovani, vengono additati come un popolo che del lavoro fondamentalmente non vuole saperne nulla? Come se la disoccupazione fosse una condizione comoda che genera ugualmente guadagno. Questo è quello che molto spesso i convinti sostenitori Settentrionali pensano del Sud, senza mai guardare in casa loro.

Un video messo in rete da corriere.it, mandato in onda dalla trasmissione televisiva Striscia la Notizia, mostra un giovane concorrente di un programma TV del 1993, ‘ Il pranzo è servito’, un ragazzo di Milano come tanti, che alla domanda in merito alla sua professione dichiara : ” Sono nullafacente, iscritto all’università in attesa di dare esami!”. Il giovane concorrente era Matteo Salvini, alle prese con l’unica verità dell sua vita dichiarata in TV, l’unica dichiarazione veritiera che ha reso giustizia alla sua persona. D’altra anche i suoi colleghi al Parlamento Europeo lo avevano ridicolizzato pubblicamente, dicendogli di essere un fannullone.

Viene da sorridere rivedendo quel video, qualcuno potrebbe chiedersi cos’è cambiato dal 1993 ad oggi per Salvini, ma la risposta sembra scontata e pungente, un consiglio però ci sentiamo di darlo, ricordando al signor Salvini che per beffare la gente, bisogna prima avere la coscienza pulita ed essere superiori in tutto, cosa che in questo mondo non è data a tutti, e a tal proposito sarebbe bene una volta per tutte fermare le discriminazioni che infangano i meridionali come popolo inferiore e volutamente nullafacente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più