Rai Storia omaggia i tesori di Napoli e provincia

napoli

Le bellezze perdute di Napoli saranno protagoniste di una puntata speciale di Rai Storia. “L’oro perduto di Napoli” questo il titolo del servizio che andrà in onda questa sera alle 23.00, nella rubrica Crash- I luoghi e la Storia, per Rai Cultura, visibile su canale 54 del digitale terrestre oppure su canale 23 di tivùsat.

Il viaggio alla scoperta dei luoghi storici partenopei inizia con una visita all’abergo dei Poveri, uno dei palazzi più grandi d’Europa, edificato nel ‘700 ma mai ultimato. Nel corso degli anni si è cercato più volte di dar vita a questo meraviglioso palazzo settecentesco senza mai alcun risultato.

Si continua poi nei luoghi dimenticati con un servizio sulla funicolare sul Vesuvio, l’antica funicolare, celebrata anche nella famosissima canzone “funiculì funicolà”, che dopo essere stata distrutta dall’eruzione del Vesuvio del ’43 non fu mai più ripristinata e messa in funzione. Tutti i tentativi di rivalorizzare la stazione di quest’antica funicolare sono stati vani, nonostante il contesto paesaggistico in cui si trova.

Il viaggio di Crash, i luoghi e la storia, continua poi alla scoperta della Reggia di Carditello, spostandosi, quindi nel casertano, a San Tammaro per l’esattezza. Un capolavoro di architettura settecentesca che era sede di un’azienda agricola di alto livello e di un allevamento di pregiate razze equine. Oggi è nel degrado più totale e confina con una discarica di rifiuti.

 

                                                                                                            

 

Potrebbe anche interessarti