“Pompeii: mala tempora currunt”: arriva il videogioco che proietta nel 79 d.C

Mala tempora currunt

“Pompeii: mala tempora currunt” non è il titolo di un film o di una serie televisiva ma dell’ultima news in materia di videogiochi, realizzata e prodotta dalla start up Imago M, grazie all’idea di Michele Boccia.

Si tratta di una rivisitazione ad alta tecnologia e con caratteristiche completamente nuove di un gioco in voga negli anni ’90, che riscontrò notevole successo. Questa nuovissima versione, che proietta il giocatore nel lontano 79 d.C, alla viglia dell’eruzione, è disponibile su App Store ed è stata adattata ed ottimizzata per iPad ed iPhone. L’interfaccia è in “touch” ed interamente in latino. Sono stati inseriti 15 brani originali e dialoghi con doppiaggio delle voci in italiano ed inglese. Oltre alla città di Pompei, i luoghi in cui è ambientato sono anche le caverne ribollenti del Vesuvio, i boschi ed il “regno dei morti”.

A grandi linee, senza svelarvi troppo, il protagonista è Annius, un agente segreto che, su incarico dell’Imperatore, indaga sui motivi delle intricate rivolte della popolazione e sulla morte di Lentulo, assassinato per lo stesso motivo. da qui si sviluppa l’intreccio.

Potrebbe anche interessarti