La vera pizza napoletana a Londra viene venduta su quattro ruote

Furgone Vintage

Creare dal nulla, dando vita a ciò che nessuno pensava fosse possibile: una delle caratteristiche lampanti che contraddistingue chi, quotidianamente in tempi di crisi, di incertezze e di sconforto, continua a “reinventarsi”, con umiltà, forza di volontà, ingegno, creatività, coraggio, spirito di sacrifico, sempre col sorriso sulle labbra.

Londra
Bruno Scalise e Silvestro Morlando

Due italiani, Bruno Scalise, chef 35enne con esperienza in Italia, Inghilterra, Brasile ed Austria e Silvestro Morlando, 25enne, hanno messo su una vera e propria attività lavorativa autonoma dal nulla, esportando all’estero una delle specialità italiana e del Sud, conosciuta ed apprezzata a livello mondiale: la pizza napoletana. La loro avventura è iniziata per caso a Londra, nell’ Old Spietalfields Market: hanno acquistato un furgone vintage, un Citroen HVan datato 1974 (del valore di 20mila euro), trasformandolo in una pizzeria “di strada”. Hanno provveduto da sé ad allestirlo con tutto ciò che è necessario: frigo, forno a legna ed impastatrice.

Londra

I risultati sono davvero eccellenti: le pizze vendute, a cadenza settimanale, ammontano a circa mille! Sono stati i primi a preparare e servire la pizza, una vera novità in tutti i sensi! Insomma, non solo uno schiaffo morale alla crisi ma un esempio vincente di business plan e di come si può continuare a vivere dignitosamente, mettendo a disposizione tutto ciò che si ha, sempre e comunque. L’ultima a morire non è la speranza ma la volontà.

Londra
La pizza napoletana cucinata sul furgone

Potrebbe anche interessarti