“Domenica al museo”: ingresso limitato a Pompei. Queste le fasce orarie

Scavi Pompei

Il 5 Luglio verrà riproposta l’iniziativa “Domenica al museo” che, con l’apertura gratuita di moltissimi siti di interesse culturale ed archeologico, cerca di consentire a tutti l’avvicinamento ai beni artistici e culturali del territorio. Per l’occasione saranno visitabili gratuitamente tutti i siti archeologici dell’area vesuviana dalle 9 alle 18 per l’ingresso e una chiusura effettiva alle 19 e 30, secondo quanto annunciato dalla Soprintendenza archeologica. I siti interessati saranno, quindi, quelli di Ercolano, Oplontis e l’antiquarium di Boscoreale.

Anche gli scavi di Pompei saranno visitabili gratuitamente, ma, visto l’eccessivo flusso turistico preventivato, la Soprintendenza, in accordo col Ministero, è corsa ai ripari con una serrata programmazione delle visite:“in seguito al massiccio afflusso di visitatori nelle precedenti domeniche a ingresso gratuito – viene comunicato – la Soprintendenza ha inteso adottare provvedimenti per regolamentare il flusso di visitatori e impedire una eccessiva presenza simultanea di turisti, che potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza e la salvaguardia del sito”. Quindi gli orari risultano i seguenti: la mattina la fascia oraria per l’ingresso è ristretta nella fascia dalle 8 e 30 alle 12 e 30, mentre il pomeriggio a partire dalle 14 e 30 fino alla chiusura generale delle 18.

Per l’occasione sono stati incrementati anche i controlli e sono state ridistribuite le aree per il servizio di vigilanza in modo da “garantire la massima salvaguardia del sito e al contempo la fruizione ottimale dello stesso”. Rimane comunque assicurata l’apertura degli edifici principali del complesso archeologico in modo da non limitare oltre la godibilità degli scavi.

Saranno visitabili: l’Edificio di Eumachia, il Foro Civile, il Comitium Foro Triangolare e il Tempio dorico, il Macellum, il Quadroportico dei teatri, il Teatro Grande, il Teatro Piccolo, i Templi di Iside, di Venere e dei Lari Pubblici Tempio di Vespasiano, le Terme del Foro, le Terme Stabiane, le Terme suburbane, la Casa del Fauno, la Casa degli Amorini Dorati, la Casa del Poeta Tragico, la Casa del Menandro, la Casa dei Ceii (riaperta eccezionalmente per tutto luglio), l’Orto dei Fuggiaschi, la Villa dei Misteri, la Necropoli di Porta Ercolano, la Necropoli di Porta Vesuvio, la Necropoli di Porta Nocera, il Termopolio di Vetutio Placido, il Lupanare e la Mensa ponderaria.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più