Giugliano: costringeva la fidanzata a prostituirsi, arrestato

giugliano fidanzata prostituzione

Giugliano in Campania – Un’assurda e degradante situazione è stata scoperta e fermata dai Carabinieri di Giugliano. Un giovane di 23 anni, di Giugliano, spingeva e costringeva la fidanzata a prostituirsi. Era lui stesso a procurare i clienti alla ragazza tramite siti d’incontri ed annunci e sempre lui l’accompagnava a “lavoro”, “incassando” anche al suo posto. Una vicenda che ha dell’incredibile e che è venuta alla luce grazie all’intervento della madre della vittima.

Resasi conto della situazione, non tollerando più simili abusi, la madre della ragazza ha denunciato tutto ai Carabinieri che hanno subito arrestato il fidanzato della figlia, con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. In attesa del processo il giovane è agli arresti domiciliari. Secondo le prime ipotesi degli inquirenti, avvalorate anche dalle dichiarazioni della madre, la vittima sarebbe stata controllata dall’amato per una sua condizione di “inferiorità psichica” della quale il suo aguzzino avrebbe approfittato per controllarla e sfruttarla.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più