Ercolano, falliscono rapina ad una tabaccheria: in 4 in manette

Rapina ercolano tabaccheria

Nella calza ci troveranno sicuramente del carbone. Per portarglielo, però, la Befana dovrà recarsi presso il centro di prima accoglienza di Napoli, dove sono attualmente rinchiusi due dei quattro malviventi che durante la notte hanno provato a rapinare una tabaccheria sita in una delle principali arterie di Ercolano, via Winckelmann.

Il tutto è avvenuto intorno alle 3:00, quando quattro giovani – con tanto di passamontagna e piede di porco – hanno provato a forzare un distributore automatico di cartine, filtri e altro materiale per sigarette. Il gran baccano, tuttavia – nonostante l’ora tarda e il maltempo – ha loro malgrado svegliato alcuni residenti della zona, che hanno immediatamente chiamato le forze dell’ordine, prontamente recatesi sul posto.

Gli uomini della locale stazione dei carabinieri di Ercolano sono stati costretti addirittura ad un vero e proprio inseguimento, dato che gli autori della tentata rapina – due maggiorenni e due minorenni – hanno provato a scappare non appena accortisi dell’arrivo degli agenti. Non sono andati molto lontani, però, visto che dopo alcune centinaia di metri in tre sono stati subito ammanettati. Più arduo bloccare il quarto ragazzo della banda, arrestato in un secondo momento grazie al cellulare che costui aveva perso durante la fuga.

I rapinatori, tutti incensurati e tutti di Ercolano, sono così stati assicurati alla giustizia. In particolare, i due minorenni – un 17enne e un 15enne – sono ora agli arresti domiciliari, in attesa del rito per direttissima; mentre i due maggiorenni sono, come detto, rinchiusi presso il centro di prima accoglienza di Napoli, sui Colli Aminei.

Nessun danno, invece, per la tabaccheria, ma – come ci ha spiegato una ragazza che vi lavora – “il distributore automatico oggetto della tentata rapina già questa mattina, all’apertura del negozio, è stato rimosso per evitare ulteriori casi simili“.

Potrebbe anche interessarti