Agguato a Ponticelli, freddato il cognato del boss

Polizia

Ancora una volta Ponticelli si tinge di sangue. Questa volta la vittima è Mario Volpicelli, 53 anni, freddato ieri sera da alcuni colpi di pistola alla testa mentre, con alcuni sacchetti della spesa tra le mani, faceva ritorno nella propria abitazione.

Il delitto si è consumato intorno alle 21 nella zona di Via Curzio Malaparte, a Ponticelli. Non è ancora chiara l’esatta dinamica dei fatti ma pare che la vittima, che stando a quanto dichiarato dagli inquirenti avrebbe alcuni precedenti penali in materia di sostanze stupefacenti, sia stata raggiunta da almeno tre proiettili al volto. A sparare dei sicari, probabilmente due, giunti forse a bordo di una motocicletta.

Sebbene Volpicelli lavorasse in un negozio di articoli a basso costo e fosse da tutti considerato una “brava persona”, tutto lascerebbe pensare ad un agguato di tipo camorristico. Stando alle prime informazioni raccolte, infatti, sembrerebbe che l’uomo fosse il cognato del boss Ciro Sarno, facente parte dell’omonimo clan camorristico della zona.

A nulla è valso il pronto intervento dell’ambulanza del 118, per Mario Volpicelli non c’è stato niente da fare. Al momento, l’ipotesi più accreditata è che il suo omicidio sia valso come vendetta trasversale ai danni del cognato Ciro Sarno.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più