Marigliano. Entra in ospedale e picchia la moglie: “Torna in cucina o ti chiudo nel sacco”

Marigliano – Ancora un caso di violenza sulla donna nel napoletano. Nel pomeriggio di ieri un 40enne di Marigliano è entrato nell’ospedale cittadino cercando la moglie, dipendente presso la struttura. Dopo averla trovata nel cortile ha iniziato ad aggredirla prima verbalmente, poi fisicamente.

L’ha picchiata, trascinata per i capelli verso l’uscita continuandole ad urlare che avrebbe dovuto smettere di lavorare per tornare a casa a cucinare, altrimenti l’avrebbe chiusa in un sacco.

In soccorso della donna è arrivata una guardia giurata dell’ospedale, ma l’uomo ha continuato ad opporre resistenza ed aggredire la moglie. Anche quando la donna, riuscita a liberarsi, è scappata all’interno della struttura per cercare protezione, l’aggressore ha continuato con l’atteggiamento violento nei confronti della guardia e dei passanti.

Solo l’intervento l’intervento degli agenti del Commissariato di Polizia “Decumani” ha posto fine alla follia.

I poliziotti hanno trovato la donna rannicchiata sotto delle scale che li ha supplicati di salvarla. Anche davanti agli agenti il marito ha cercato di aggredire la moglie, al punto che uno degli uomini in divisa ha dovuto frapporsi fra i coniugi per evitare il peggio.

Un atteggiamento perpetrato anche dopo esser stato condotto in Commissariato. L’uomo è stato immediatamente condotto alla casa circondariale di Poggioreale con l’accusa di aver sottoposto per 10 anni la moglie a simili violenze e vessazioni.

Potrebbe anche interessarti