Video. Pistole e manganelli, baby gang: “Vi raccontiamo la nostra vera storia”

Sono sconcertanti i fatti accaduti negli ultimi mesi a Napoli, da parte delle baby-gang. Gruppo di ragazzini residenti nei quartieri spagnoli che hanno improntato con le loro azioni le prime pagine di giornali che raccontano gli attacchi contro persone senza un valido motivo.

Sono otto i bambini che si ritraggono in queste vicende con una foto pubblicata dal sito stylo.24 che ha addirittura fatto il giro del mondo anche sui giornali internazionali; bambini con pistole, manganelli e addirittura coltelli che per uno sguardo di troppo, procedono agli atti violentemente. Ciò che ritrae la perplessità di questi spiacevoli eventi è la foto che ha fatto il giro di tutti i giornali e Giulio Golia, giornalista del programma televisivo Le Iene, si è recato sul posto per visionare tale fatto.

Al momento della visione della foto con altre persone, spuntano anche i genitori dichiarando che i figli non fanno parte delle babygang e che sono stati tutti puniti per quella foto fatta due anni fa – dichiara uno dei bambini.

Alla domanda come è nata questa foto – i bambini raccontano che un giornalista gli avrebbe proposto di farli fare un provino per la serie televisiva Gomorra. Presenti anche i genitori quando i bambini fanno queste dichiarazioni.

Clicca qui per vedere il servizio!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più