Non c’è pace ad Afragola, esplode ordigno contro una pasticceria

Questa notte si è verificata una nuova esplosione ad Afragola, dinanzi alla pasticceria “Bontà e tradizione”, situata all’altezza del civico 60 del Corso Meridionale. Il dispositivo esplosivo era stato disposto su di un muro di fronte al noto locale della cittadina. Durante l’esplosione, ha causato danni, oltre che terrore tra i cittadini.

Infatti, è stata danneggiata una cancellata esterna e si è distaccato un marmo di rivestimento del deposito. Il proprietario del locale, un uomo di trentaquattro anni, ha riferito ai militari di non essere mai stato minacciato o aver avuto estorsioni. I carabinieri della Stazione di Afragola e della radiomobile della Compagnia di Giugliano sono intervenuti prontamente al disastro. Infatti, le forse dell’ordine stanno controllando le immagini di tutte le videocamere della zona.

L’esplosione non è la prima nella zona, ma l’ennesima contro un esercizio commerciale. Ricordando i tanti episodi di questo tipo, avvenuti tra Napoli e provincia, che hanno attirato ad Afragola anche il il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, il 28 gennaio 2019, per comprovare la presenza dello stato. Estorsioni ed esplosioni sembrano non smettere mai e il terrore si sviluppa ogni giorno di più tra i cittadini e la speranza per una vita migliore diminuisce.

Potrebbe anche interessarti