Tragedia in ospedale, bimbo muore a 10 anni: i genitori accusano i medici

Una tragica scomparsa a Battipaglia, comune in provincia di Salerno dove è deceduto un bambino di soli dieci anni. Ricoverato da alcuni giorni all’ospedale Santa Maria della Speranza, il piccolo veniva alimentato in maniera artificiale perché era nato con una malformazione all’esofago.

La salma del bambino è stata sequestrata su ordine della procura. I genitori, infatti, hanno sporto denuncia presso i carabinieri poiché, a loro avviso, potrebbero esserci state delle responsabilità dei medici che lo avevano in cura.

Gli inquirenti sono adesso chiamati a fare luce su una faccenda molto delicata, che ha provocato molto dolore sia alla famiglia del bambino che ai conoscenti. Emblematico è il cordoglio, espresso pubblicamente con un post su Facebook, della Polisportiva Battipagliese:

“Siamo profondamente addolorati nel dovervi comunicare che il piccolo P. E., ragazzino del 2008 che praticava minibasket presso la nostra società e figlio di S. E., ex giocatore della PB63, è venuto a mancare in queste ore. La PB63, notevolmente scossa dall’accaduto, si unisce al cordoglio dei genitori e dei familiari”.

Potrebbe anche interessarti