Arrestata la madre di Jolanda, la piccola strangolata

La morte della piccola Jolanda è uno dei tanti casi di cronaca nera inspiegabili. Quelli che portano un genitore, che dovrebbe avere il compito di proteggere il proprio figlio da chi vuole fargli del male.

Se ne sono sentiti tanti, troppi di casi del genere e i motivi, per quanto possano sembrare inspiegabili e ingiustificabili, vengono studiati da esperti. Ad ogni modo, la legge fa il suo corso e ogni azione umana deve cadere sotto il suo giudizio.

Oggi la madre della piccola, Immacolata Monti, in un primo momento solo indagata a piede libero, è stata arrestata dagli agenti della Polizia di Stato. La richiesta dell’arresto è partita dal pm Roberto Lenza della Procura di Nocera Inferiore.

Il marito della donna, Giuseppe Passariello, già in carcere, era già stato accusato da Immacolata di maltrattare a discapito della piccola Jolanda. L’uomo è stato accusato di concorso in omicidio pluriaggravato da “motivi abietti e futili” e maltrattamenti verso la bimba di soli otto mesi.

Il caso farà il suo corso. Anche se nessuna punizione riporterà Jolanda in vita, si spera comunque che chi ha inflitto una violenza del genere ai danni di una bambina innocente possa pagare nei tempi e nelle misure giuste.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più