Ordigno bellico trovato in Campania: prevista evacuazione di 36mila persone

È tutto pronto per il grosso piano di sicurezza, che riguarderà la cittadina di Battipagli (SA) questa domenica, 8 settembre 2019. Ben 36mila persone saranno infatti evacuati per tutta la giornata, per permettere lo svolgimento delle operazioni di bonifica di una bomba d’aereo della Seconda Guerra Mondiale.

Il progetto è stato messo a punto da un Centro di coordinamento di Soccorsi istituito ad hoc, a seguito di diversi mesi di studio e lavoro. Mentre la bonifica verrà svolto dagl’artificieri del 21° reggimento guastatori di Caserta, dell’Esercito italiano.  Lo sfollamento è risultato essere necessario, al fine di aiutare i militari in questo interevento delicato.

Saranno evacuati anche l’ospedale “Santa Maria della Speranza”, il municipio e il Comando della polizia locale. Per tuuta la giornata verrà poi interrotta l’erogazione dei servizi essenziali di luce e gas, le linee telefoniche fisse e mobili, oltre alla circolazione sull’autostrada del Mediterraneo A2 (in entrambi i sensi di marcia tra Pontecagnano ed Eboli), sulla SS18 “Tirrena Inferiore” (tra chilometro 71+800 e il 76+800) e sulle linee ferroviarie Salerno-Reggio Calabria e Battipaglia-Potenza-Metaponto.

Inoltre RFI fa sapere che la circolazione ferrioviaria potrà subire delle variazioni significative, dalle 5 alle ore 21 durante la giornata di domenica. Di sicuro i treni non effettueranno fermata nella stazione delle Ferrovie dello Stato di Battipaglia, per tutta la giornata.

Invitiamo chiunque dovesse recarsi o passare in quelle zone dopodomani, di prendere le opportune precauzioni e di rispettare i dettami degli organi operativi preposti.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più