Acerra, tragedia in famiglia: bimba di sei mesi muore in seguito a un rigurgito


PUBBLICITA' ELETTORALE

neonataUn vero e proprio dramma si è consumato ad Acerra la notte scorsa. Una bimba di sei mesi è morta nella sua culla, probabilmente in seguito a un rigurgito di latte. Vana è stata la corsa dei genitori in ospedale; i medici non hanno potuto fare altro che constatare

La dinamica della morte della piccola sembra essere molto chiara. In serata, dopo aver dato da mangiare alla bimba, la madre l’ha riposta nella culla. Dopo mezzanotte, però, sembra che la bimba abbia avuto difficoltà respiratorie a causa di un rigurgito di latte. La posizione distesa nella culla naturalmente non ha aiutato, e dopo poco la piccola è diventata cianotica.

Non appena si sono resi conto della situazione, i genitori hanno trasportato la loro bambina in ospedale. I medici, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, dopo aver tentato disperatamente di tenerla in vita. I medici del nosocomio, data la situazione, hanno provveduto a informare anche le forze dell’ordine, ma poco dopo la salma è stata restituita ai familiari per i funerali.

La Procura ha deciso infatti di non avviare indagini, poiché, una volta accertata la causa naturale del decesso, si ritiene esclusa qualsiasi responsabilità dei genitori. La  morte della bimba di sei mesi sembra proprio essere una tragica fatalità e nulla di più. La notizia è stata poi diffusa rapidamente tra i familiari e i parenti, gettando tutti in un profondo sconforto.

Tragedie di questo genere, in effetti, non possono che lasciare spiazzate intere famiglie e comunità. Solo poche settimane fa era stata diffusa la notizia di Kevin, un bambino di Qualiano morto in seguito a un arresto cardiaco. Il piccolo Kevin aveva solo due mesi, e aveva finito per trascorrere gran parte della sua breve vita in ospedale.

I funerali della neonata si svolgeranno nelle prossime ore. La redazione di Vesuvio Live si stringe attorno alla famiglia della piccola in questo momento di immenso dolore.

Potrebbe anche interessarti