Corruzione e falso ideologico in atti pubblici, arrestato il sindaco di Villa Literno

qualiano suicidio

VILLA LITERNO – Nuovo caso di un sindaco arrestato. Questa volta è successo a Nicola Tamburino, sindaco di Villa Literno, finito agli arresti domiciliari nell’ambito di un’indagine della Procura della Repubblica di Napoli Nord per corruzione e falso ideologico in atti pubblici.

Ai domiciliari anche l’ex responsabile dell’ufficio tecnico del Comune, oggi funzionario del Comune di Frignano, Giuseppe D’Ausilio, e due imprenditori. Nell’inchiesta risultano coinvolti anche alcuni dipendenti del Comune di Villa Literno.

La causa dell’arresto sarebbe un permesso alla costruzione di un centro turistico, richiesto al Comune dai due imprenditori arrestati. I fatti risalgono alla primavera 2016, nel periodo pre e post elettorale, quando Nicola Tamburino, da sindaco uscente, è stato confermato al secondo mandato.

Potrebbe anche interessarti