FOTO E VIDEO. Ponticelli, consegnati i nuovi alloggi di edilizia popolare per 32 famiglie

ponticelli alloggi

Dopo oltre 40 anni, 32 famiglie di Ponticelli hanno finalmente una casa dove abitare. Sono stati infatti consegnati i nuovi alloggi di edilizia residenziale popolare siti in via dell’Odissea. Il Comune di Napoli ha impiegato meno di tre anni e poco più di 4 milioni di euro per costruire queste due palazzine nel quartiere della città partenopea che ospiteranno circa 32 nuclei familiari.

Le case, realizzate dal Comune di Napoli con risorse proprie e grazie ai fondi del Pon Metro, sono state affidate a quelle famiglie che dal post terremoto del 1980 erano sistemate in un’altra zona di Ponticelli, il campo evangelico. Un’area poco distante dai nuovi alloggi.

LEGGI ANCHE
Coronavirus a Napoli: due nuovi casi, 7 guariti e un decesso. Il bollettino del 15 maggio

Palazzine che pongono un’attenzione particolare all’ambiente e ai bambini come dichiarato dall’Assessore all’urbanistica, Carmine Piscopo:

“Siamo molto soddisfatti per l’importante lavoro di squadra svolto dai competenti Servizi del Comune di Napoli che hanno consentito di poter consegnare a 32 nuclei familiari un nuovo complesso residenziale. Gli alloggi si trovano all’interno di due edifici, con una corte attrezzata con giochi per bambini, pannelli solari, posti auto e cantine, nel quartiere di Ponticelli. Si tratta di importante lavoro e di un programma intenso di Edilizia Residenziale sociale che da tempo stiamo portando avanti per garantire il diritto alla città e ai servizi urbani integrati”.
Tanta la commozione di chi ha messo per la prima volta piede nelle case, la cui metratura varia tra i 75 e i 95 metri quadri. Abitazioni dotate di tutti i confort e realizzate con finiture e un design moderno. Gli inquilini pagano canoni compresi tra i 40 e i 70 euro al mese in base al loro reddito, alla composizione del nucleo familiare e alla metratura della casa.
Gli alloggi di Ponticelli sono stati consegnati nel mese di dicembre dello scorso anno. Oggi la visita dei nuovi inquilini a Palazzo San Giacomo per l’espletamento delle ultime procedure.
Un’operazione iniziata nel lontano 2015, quindi furono consegnati i primi 57 alloggi di edilizia popolare.

Potrebbe anche interessarti