Affetta da rara malattia cerca donatore di midollo: l’appello per la 17enne Serena

serena midollo

Un caso ogni 500 mila abitante. E’ questa la percentuale della anemia aplastica conosciuta anche come aplasia midollare. Una rara malattia che colpisce il midollo osseo che è stata diagnosticata a una studentessa 17enne di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli.

Il trattamento primario dell’anemia aplastica prevede il trapianto di midollo osseo o l’uso di immunosoppressori. Purtroppo nessun famigliare della ragazza risulta compatibile. Così amici e parenti hanno lanciato un appello sui social che in pochi giorni è stato condiviso da migliaia di persone.

Questo il testo:

“A.A.A. MASSIMA CONDIVISIONE
Cerchiamo donatori per Serena e per tutti quelli che vertono nella sua stessa condizione. Serena, 17 anni, di Pomigliano, un mese fa all’improvviso si è sentita poco bene. Qualche giorno dopo è arrivata la diagnosi di Anemia Aplastica altrimenti conosciuta come Aplasia Midollare. Ora è in cura a Roma, al Bambino Gesù, ma dovrà andare sicuramente al trapianto di midollo.

Abbiamo già fatto i controlli famigliari per l’eventuale compatibilità, ma purtroppo i risultati sono negativi. Stiamo chiedendo a tutti di sensibilizzare quanti più giovani (18 – 35 anni) all’iscrizione al registro europeo per le donazioni di midollo con la speranza di salvare Serena e tanti altri ragazzi (e sono tanti!) che ne hanno bisogno. L’Aplasia Midollare è considerata una malattia rara in quanto si contano in media solo 2 casi ogni milione di persone. Per maggiori informazioni basta andare sul sito ADMO. Tutto quello che potete fare è ben accetto…”

In un altro messaggio presente su Facebook si legge:

“I genitori chiedono a tutti un gesto d’amore e di solidarietà per aiutare e salvare Serena e tanti altri giovani che ne hanno bisogno, iscrivendosi alla “banca dei donatori di midollo”. Lo possono fare tutti i giovani dai 18 ai 35 anni e la tipizzazione midollare (tramite tampone salivare o prelievo di sangue) per entrare a far parte della banca dati mondiale è veramente veloce. Ci si può rivolgere a vari ospedali di Napoli: al Policlinico, padiglione 9 (telefono 081/7462531) o al Centro trasfusionale del Policlinico Vecchio (telefono 081/5665064/78) o al Centro trasfusionale dell’Azienda ospedaliera Cardarelli (telefono 081/7472492)”.

Giusto un anno fa, Alex un altro bambino affetto una rara malattia, era riuscito a trovare il midollo che poi gli ha slavato la vita.

Potrebbe anche interessarti