Cantante Mascherato, chi si cela dietro il Mastino Napoletano: tutti gli indizi

Stasera andrà in onda su Rai Uno la terza puntata del ‘Il Cantante Mascherato’. Il programma vede esibirsi alcuni conduttori, cantanti e attori nascosti dentro delle maschere con tanto di voce camuffata.

Nelle prime due puntate sono stati eliminati l’Unicorno (Orietta Berti) e il Barboncino (Arisa). Entrambe le maschere hanno perso al televoto con il Mastino Napoletano, non scelto dai giurati. La maschera del Mastino è anche l’unica che rappresenta l’Italia: con tanto di grembiule, pizza e Vesuvio sullo sfondo. Le altre infatti sono generiche: il Leone, l’Angelo, Coniglio, Mostro e il Pavone.

Ma chi si nasconde dietro la maschera del Mastino?

Essendo andato due volte al televoto, il Mastino è la Maschera che più di tutte ha svelato indizi. La sua vocalità non sembra quella di un cantante professionista, inoltre ha scelto tutte canzoni partenopee da ‘O Sarracin a Caravan Petrol.

LEGGI ANCHE
Record di ascolti per Gomorra 2. Arriva l'annuncio: nel 2017 la terza stagione

Questi gli indizi:

“Ho scelto di essere mastino napoletano perché un cagnone così grosso è rassicurante e fa divertire. Sono meridionale e sono orgoglioso della sua italianità e del fatto che è di Napoli. Mi piace essere sopra le righe, come un cane, che può essere imprevedibile quando è giocherellone. Sono contento che questa maschera sia voluminosa perché io stesso sono stato voluminoso, infatti sono sempre stato più alto e più grosso della norma. In comune con questa maschera ho la passione per il buon cibo, il buon vino e soprattutto ‘me piace ‘a pizza”.

Come oggetto chiave mostra degli occhiali che non gli servono più. E un vino rigorosamente toscano. E poi prima dell’esibizione lancia una frase:

LEGGI ANCHE
I bastardi di Pizzofalcone, boom di ascolti anche per la seconda puntata

Stasera mi butto. Indosso un grembiule da cucina perché amo cucinare. Ecco un altro indizio per capire chi sono”.

Il popolo del web si è espresso e non ha dubbi: è Alessandro Greco, lo storico presentatore di Furore. Il conduttore è sposato con Beatrice Bocci (toscana) a cui potrebbe far riferimento il vino. In passato ha dichiarato di essere stato sovrappeso e ora non porta più gli occhiali ma le lentine. Inoltre è alto un metro e 91 cm e in passato ha fatto l’imitatore (è un giocherellone). E’ stato uno dei protagonisti lanciati dalla trasmissione ‘Stasera mi butto’ ed è meridionale (nato a Taranto).

LEGGI ANCHE
L'amica geniale chiude con il botto: la fiction ambientata a Napoli frantuma i record

Secondo altri invece potrebbe trattarsi di Biaggio Izzo.

 

Potrebbe anche interessarti