Coronavirus: positivo a un primo test l’italiano rientrato da Wuhan

coronavirus

Si allarga l’epidemia del Coronavirus. Al momento sono 565 i morti nel mondo, oltre 28mila i contagi. 56 gli italiani che sono rientrati dalla città cinese di Wuhan e si trovano attualmente in osservazione alla Cecchignola.

Una misura precauzionale dato che l’incubazione del virus può durare dai due ai 14 giorni. Ed è proprio di questi muniti la notizia della positività di uno degli italiani rientrati appena atre giorni fa in Italia con un aereo speciale. Sono in corso ulteriori accertamenti. La persona si trova attualmente in isolamento nella “città militare” della Cecchignola a Roma. Le analisi condotte sui tamponi hanno evidenziato questa mattina un sospetto di coronavirus 2019-nCoV.

Come comunicato dal Ministero della Salute sul proprio sito:

“Nell’ambito delle misure di controllo definite per i 56 italiani rimpatriati dalla zona di Wuhan in Cina, ed attualmente in isolamento nella “città militare” della Cecchignola a Roma, le analisi condotte sui tamponi hanno evidenziato questa mattina un sospetto di coronavirus 2019-nCoV.

Conseguentemente, sono stati decisi ulteriori accertamenti che verranno eseguiti sul soggetto che verrà trasferito e posto in isolamento all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma”.

E’ infatti allo Spallanzani di Roma che sono ricoverati gli altri due turisti cinesi affetti da Coronavirus. Le loro condizioni sono sempre critiche ma stabili. Nel caso venisse confermata la positività dell’italiano sarebbe il primo caso nel nostro Paese di cittadino italiano contagiato. Negativi tutti i casi sospetti in Campania sui turisti cinesi.

Intanto, sulla nave da crociera Diamond Princess della Carnival Japan ferma da giorni nella baia di Yokohama ci sarebbero anche 35 italiani di cui 25 membri dell’equipaggio.

Potrebbe anche interessarti