Coronavirus, ischitana contro i turisti del Nord: “Ci chiamavate terroni. Andate via”

Coronavirus, cittadina di Ischia contro i turisti del NordHanno fatto il giro dei social alcuni video registrati sull’isola di Ischia nel pomeriggio di domenica scorsa. La protagonista è una donna che si era recata al porto per scagliarsi contro alcuni turisti provenienti dal Nord Italia. La cittadina ischitana ha preso di mira quelle persone giunte nell’isola verde quando, a suo avviso, avrebbero dovuto decidere di restare a casa in quarantena volontaria per evitare il diffondersi del coronavirus.

“Non c’entra niente il razzismo, razzisti siete voi che ci avete chiamato terroni per anni e anni. Qua si tratta della salute delle persone” – così la donna, che si dice inoltre preoccupata poiché si tratta di un’isola e dunque, a suo avviso, più esposta al pericolo di contagio.

Nella stessa giornata i sindaci dei vari comuni dell’isola, per fronteggiare un presunto pericolo coronavirus, avevano deciso di bloccare lo sbarco di visitatori provenienti da Lombardia e Veneto, ma il prefetto aveva annullato la decisione prevedendo che le forze dell’ordine procedessero alle “identificazioni in ambito portuale dei cittadini provenienti dalle regioni Lombardia e Veneto e diretti all’isola di Ischia per accertare l’eventuale residenza degli stessi nei Comuni di tali regioni, già individuati dall’Autorità Sanitaria, nei quali sussiste un cluster di infezione di virus COVID-19”.

Identificazioni che, secondo la donna, non stavano avvenendo in maniera adeguata. Nel filmato si notano comunque i controlli in corso, fatto sottolineato dall’uomo che lo stava girando.

Potrebbe anche interessarti