De Magistris: “Servono sostegni economici per i cittadini. il governo blocchi tasse e tributi”

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha deciso di fare un appello al premier Giuseppe Conte e a tutto il governo. Il primo cittadino della città partenopea chiede un aiuto concreto, economico, da parte delle istituzioni. Con i negozi chiusi e il consiglio di restare a casa, è l’economia a farne spese. Economia di tutta Italia, da Nord a Sud.

Questo il messaggio del sindaco postato sul suo profilo social:

“E’ entrato in vigore oggi il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri. Abbiamo chiesto con forza e immediatamente al governo alcune misure necessarie per dare ossigeno alle nostre popolazioni. Stop a ogni pagamento: bollette, tributi, imposte, tasse, prestiti, mutui. Stop per i prossimi mesi. Poi sostegno economico-finanziario a lavoratori, lavoratrici, terzo settore, aziende, imprese, il commercio, l’artigianato, l’agricoltura, la cultura, il turismo. Insomma non può pagare la popolazione anche gli effetti devastanti economici e sociali di questo virus. Attendiamo un segnale immediato da parte del governo. Anche questo è un forte segnale di unità nazionale”.

In questo altro video, il sindaco ha voluto spiegare nel dettaglio cosa i cittadini possono fare e cosa no essendo anche Napoli adesso una ‘zona rossa’. Necessari devono essere i motivi per cui si esce di casa.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

 

Potrebbe anche interessarti