Ferimento di Noemi, il pm chiede 20 anni di carcere per i fratelli Del Re

armando del re noemiIl pm ha chiesto 20 anni di carcere per i fratelli Armando e Antonio Del Re, presunti responsabili dell’agguato in Piazza Nazionale in cui fu ferita la piccola Noemi.

Secondo quanto riporta Il Mattino, sono stati i pm Rossi e Fratello a chiedere il massimo della pena. Lo scorso 21 gennaio, il pm aveva confermato l’agguato di camorra. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, Armando Del Re, 29 anni, sarebbe stato l’esecutore che puntava ad uccidere Salvatore Nurcaro. L’uomo, di 37 anni, avrebbe provato ad imporre il pizzo sulle piazze di spaccio controllate dal clan Mazzarella.

Il fratello Antonio invece, di soli 19 anni, sarebbe stato solo un supporto nel raid. L’obiettivo dell’agguato, secondo la Procura Antimafia, era favorire il traffico di droga gestito dal clan Formicola. Incurante delle tante persone in città, Armando del Re sparò numerose volte in piazza, e così facendo ferì Noemi.

La piccola, di soli 5 anni, ha a lungo combattuto tra la vita e la morte, assistita dal personale del Santobono di Napoli. Il suo caso è presto diventato un emblema della lotta alla camorra, e Noemi è diventata il simbolo delle vittime innocenti della malavita. Adesso, i due fratelli Del Re stanno rispondendo delle accuse di tentato omicidio e ricettazione, e rischiano ben 20 anni di carcere.

Potrebbe anche interessarti