Napoli, chiusi 8 reparti del Cardarelli: troppi positivi al covid. Tre operatori sanitari contagiati

Coronavirus test rapidi Cardarelli

Chiudono otto reparti dell’Ospedale Cardarelli di Napoli. Dopo la notizia dello stop momentaneo per tre ore nel weekend al Pronto Soccorso, arriva ora la decisione della struttura sanitaria. Il motivo sarebbe dovuto alla presenza di diverse persone risultate positive al covid-19 dopo essersi sottoposte al test rapido e ai tamponi.

Secondo ‘la Repubblica’ che cita una nota interna del Cardarelli, la decisione è partita dal dirigente Ciro Coppola, responsabile del Covid. La nota comunica lo stop a nuovi ricoveri ai direttori dell’Ortopedia 1, della Medicina 2, della Medicina 3, della Chirurgia generale 1, della Pneumologia 1, della Chirurgia plastica, della Chirurgia vascolare e della Terapia intensiva post operatoria. Inoltre il dirigente chiede ai primari di “comunicare i nominativi degli operatori e dei pazienti che hanno configurato una condizione di contatto con i soggetti risultati positivi, onde programmare e quindi porre in essere la opportuna attività di sorveglianza sanitaria”.

Sempre secondo ‘la Repubblica’ anche ieri l’azienda sanitaria Cardarelli avrebbe trovato altri 16 casi positivi al covid-19 tra i pazienti. Tre sarebbero le persone contagiate nel personale sanitario, tra cui un infermiere e due operatori socio sanitari della Medicina. Ma sarebbero in aumento i contagi: 25 in totale nei vari reparti, secondo fonti interne all’ospedale. E altri 24 sarebbero ricoverati da tempo come casi positivi nella palazzina M deputata al Covid.

Potrebbe anche interessarti