Napoli, l’infermiera Michelina non ce l’ha fatta: morta di covid a 52 anni

michelina petretta

Covid – morta l’infermiera del Cardarelli, Michelina Petretta. E’ ormai un anno che facciamo i conti con la pandemia di covid che ha portato via fin troppe persone. Una delle categorie più colpite è senza dubbio quella degli operatori sanitari, sempre in prima linea dal primo giorno nella lotta al virus.

L’Ospedale Cardarelli di Napoli piange un’altra vittima tra il suo personale, già fortemente colpito dal covid. Si tratta di Michelina Petretta, un’infermiera di 52 anni.

Diversi i messaggi di cordoglio da parte di colleghi e medici che l’hanno salutata con striscioni e con numerosi messaggi sui loro profili social.

Tra loro, Cossyra Aurora, che le dedica un pensiero e pubblica un video dove i sanitari le dedicano un applauso prolungato. “Una donna lavoratrice, una madre, una moglie, un’amica, una collega, una combattente contro uno stramaledetto virus di me**a. Con Michela, soprattutto, muore una parte di noi. Che questo Sole accompagni il tuo volo libero, Anima dolce“.

Anche la dottoressa Mariagiovanna Di Palo le dedica un ultimo ricordo: “Michelina è una di noi, è parte di noi, di quel corridoio sempre stracolmo, di allarmi che suonano a ripetizione, di terapie d’urgenza e prelievi a tambur battente.

Michelina è un’amica, una confidente, un esempio umano e lavorativo, una grande e saggia donna, mamma e moglie, oltre che infermiera. Michelina è parte della nostra storica e mortificata “Decima” medicina, come tutti qui sono soliti identificarci.

Michelina, tu continui ad esserci. Solo che dovremo abituarci ad un vuoto difficile da sopportare. Ricorderò il tuo essere sempre ottimista, sempre dolce e misurata, sempre coraggiosa e tosta“.

 

Non so se in altri ambiti succeda lo stesso.
Ma quando il tuo lavoro si articola in 24 ore e ti ritrovi a condividere…

Pubblicato da Mariagiovanna Di Palo su Mercoledì 10 febbraio 2021

Potrebbe anche interessarti