Teverola, beccati a giocare a calcetto: 20 le persone multate tra calciatori e gestore del campo

teverola calcettoIl richiamo di una partita di calcetto è stato troppo forte e, ad un gruppo di ragazzi, è costato una multa salata. Come riporta CasertaNews, il fatto è successo a Teverola – in provincia di Caserta – dove una decina di giovani sono stati beccati dalle forze dell’ordine mentre erano intenti a svolgere una partita di calcetto tra amici non rispettando le regole vigenti.

Il calcio infatti è uno sport di contatto e secondo le regole ministeriali tutti gli sport di contatto – a meno che non si parli di professionismo – sono vietati fino a nuovo ordine.

Le forze dell’ordine, intervenute sul luogo, hanno multato in totale una ventina di persone tra calciatori, gestori della struttura e persone presenti sul posto, con l’ordine di chiudere la struttura per 5 giorni così come previsto dalla normativa.

Questo della partita di calcetto di Teverola però non è un episodio sporadico. Anche nella periferia di Napoli, pochi giorni fa, la Polizia ha sospeso due partitelle di calcio sanzionando sia giovani che adulti che non avevano rispettato le norme anti covid.

E’ ormai un anno che conviviamo con il covid eppure sono ancora troppe le persone che non rispettando le regole mettono a repentaglio la propria vita e quella degli altri. La voglia di libertà e di tornare ad una plausibile normalità è tanta ma, infrangere la legge non è il modo giusto per combattere il virus.

Potrebbe anche interessarti