MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Gratta e Vinci rubato, l’avvocato dell’ex tabaccaio: “In passato è stato incapace di intendere e di volere”

gratta e vinciNapoli – Il suo stato di salute mentale sarebbe precario. Parla l’avvocato Vincenzo Strazzullo, legale dell’ex tabaccaio denunciato da un’anziana che lo accusa di averle rubato un biglietto vincente del Gratta e Vinci da 500mila euro. “Sto effettuando dei controlli – dice all’Ansa – in passato è stato assolto dall’autorità giudiziaria in un paio di occasioni perché ritenuto incapace di intendere di volere”.

Gratta e Vinci da 500mila euro: l’avvocato nega le ipotesi di furto ed estorsione

Un’incapacità la cui conseguenza, se venisse riconosciuta anche in questo caso, comporterebbe una mancata condanna dal punto di vista penale. Il tagliando dovrebbe invece tornare nelle mani della signora. Il legale, ad ogni modo, sembra un po’ contraddirsi quando aggiunge che: “Il biglietto vincente è stato consegnato dalla signora nelle mani del mio cliente. Nessuno glielo ha sottratto con destrezza e neppure con la forza. Solo attraverso queste due modalità si sarebbero potuti configurare i reati di furto o rapina. Nutro dei dubbi anche in merito all’ipotesi di tentata estorsione formulata dai pm”.

A questo punto, se non si tratta di furto né di altro reato, non si comprende il motivo di tirare fuori la storia dell’incapacità di intendere e di volere. Ad ogni modo, attualmente l’ex tabaccaio si trova rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere poiché si ritiene concreto il pericolo di fuga, dato che aveva acquistato un volo per le Canarie.

La versione dell’uomo giudicata troppo fantasiosa

Gli inquirenti ritengono al momento troppo fantasiosa la versione dei fatti fornita dall’uomo, il quale afferma di essere il vero proprietario del Gratta e Vinci. Sostiene di averlo fatto comprare da un conoscente nella tabaccheria della sua ex moglie, per grattarlo la sera precedente al presunto furto. Avrebbe scambiato per soli 500 euro la vincita di 500mila. La mattina seguente avrebbe chiesto all’anziana il piacere di entrare in tabaccheria a riscuotere la vincita al suo posto, per poi riprendersi il biglietto quando la donna gli ha detto che invece aveva vinto mezzo milione di euro. A quel punto si sarebbe allontanato da Napoli per paura.

Potrebbe anche interessarti