Dora muore a 30 anni, il fidanzato era con lei: indagato per istigazione al suicidio

Nuovi sviluppi sulla morte di Dora Lagreca, la ragazza di 30 anni morta originaria di Montesano sulla Marcellana (Salerno) dopo essere precipitata dal quarto piano tra venerdì e sabato scorsi. Dopo le prime indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza, il suo fidanzato è stato iscritto nel registro degli indagati per istigazione al suicidio.

Dora Lagreca: fidanzato indagato per istigazione al suicidio

Ai carabinieri il ragazzo, infatti, ha raccontato di essere in casa con lei al momento del tragedia e di non essere riuscito a fermare Dora. È stato proprio lui a chiamare i soccorsi. L’iscrizione tra gli indagati è stato dunque un atto dovuto, dato come sembrano essersi svolti al momento i fatti, circostanza che gli permetterà di nominare un perito di parte che parteciperà all’autopsia in programma nella giornata di domani all’ospedale San Carlo del capoluogo lucano.

LEGGI ANCHE – Dora muore a 29 anni, il sindaco: “Allegra e piena di vita. Impossibile il suicidio”

La ricostruzione dei fatti

Dora Lagreca ed il suo fidanzato avevano trascorso la serata insieme ad alcuni amici, ma tra i due ci sarebbe stato un litigio – a quanto pare – piuttosto forte. Nella notte la ragazza è precipitata da un’altezza di circa dieci metri; soccorsa dal 118, allertato dal ragazzo, è morta dopo poco tempo in ospedale.

Potrebbe anche interessarti