Morte Pier Francesco, le ultime ore di vita e il dolore della comunità: “Siamo devastati”

La comunità di San Salvatore Telesino piange la scomparsa di Pier Francesco Carofano, il 19enne morto per essersi sparato un colpo alla testa. Ieri pomeriggio, nonostante gli sforzi dei sanitari per salvargli la vita, il suo cuore ha smesso di battere. Sull’episodio continuano ad indagare i Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Cerreto Sannita facendo emergere nuovi dettagli sulle ultime ore di vita del giovane che lo avrebbero spinto a compiere l’estremo gesto.

San Salvatore Telesino, Pier Francesco Carofano morto

Secondo quanto reso noto da ‘Il Mattino’, le prime indiscrezioni sulla ricostruzione degli attimi che hanno preceduto la tragedia sembrano confermare l’ipotesi della discussione avuta con i familiari. Il 19enne, infatti, sarebbe rincasato tardi dopo una serata trascorsa con gli amici tra le piazze e i locali della movida telesina, facendo scattare un diverbio al suo rientro.

Gli inquirenti, attualmente, stanno provando ad ascoltare la testimonianza di tutti coloro che hanno avuto contatti con il ragazzo poco prima di compiere il gesto che lo ha portato a perdere la vita. Nulla lasciava presagire il drammatico epilogo: Pier Francesco conduceva una vita normale come tutti i ragazzi della sua età, dividendosi tra studio, sport e divertimento.

La pistola usata dal ragazzo, e regolarmente detenuta dal padre, è stata sequestrata. Nonostante l’allarme tempestivo lanciato dai genitori e il soccorso dei sanitari, Pier Francesco non ce l’ha fatta. Dal ‘San Pio’ di Benevento è stato trasferito all’Ospedale del Mare di Napoli. Già alle 9:00 di ieri i medici ne avevano decretato la morte cerebrale. Nelle prossime ore sarà decisa la data e il luogo della celebrazione funebre.

Il dolore per la perdita del 19enne ha colpito non solo la cittadina in cui è cresciuto ma anche i Comuni vicini. Il sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso, che ha commentato: “Siamo devastati da quanto accaduto. A nome mio, dell’amministrazione comunale e dell’intera comunità voglio esprimere vicinanza e affetto alla famiglia Carofano”.

“A Pasquale Carofano, già sindaco della nostra città e zio del ragazzo tragicamente scomparso, voglio inviare il mio fraterno abbraccio oltre che le più sentite condoglianze. Invito i miei concittadini a rivolgere una preghiera speciale per Pier Francesco e per tutti i giovani”.

Potrebbe anche interessarti