Torna a casa Alessandro, il fidanzato di Anna Borsa: “È come se fossi morto anche io”

anna borsa alessandro caccavale“Sono vivo, ma è come se non lo fossi, ora che Anna non è più con me”. È tornato a casa Alessandro Caccavale, il fidanzato di Anna Borsa, la ragazza di 30 anni che lo scorso 1 marzo è stata uccisa dal suo ex compagno, Alfredo Erra. Dopo quasi tre settimane di cure in ospedale Alessandro è stato dimesso: il percorso verso la guarigione del corpo procede bene, ma le ferite nel cuore e nell’anima probabilmente sono destinate a non sanarsi mai più.

Alessandro Caccavale, 38 anni, è stato intervistato dal quotidiano La Città di Salerno con cui ha ripercorso quei tragici momenti. Il ragazzo era giunto presso il salone di bellezza dove lavorava Anna quando Erra le aveva già sparato; quest’ultimo dopo aver visto Alessandro ha sparato anche a lui provocandogli delle ferite molto gravi. Ha lottato tra la vita e la morte. “È un miracolo che sia ancora qui a parlare”, afferma.

L’omicidio di Anna Borsa è avvenuto dopo numerose minacce fatte da Alfredo Erra anche sui social. “Nel fosso ci vai tu, credimi”, questo è solo uno dei post che aveva scritto su Facebook. Da parte sua, ad Anna era capitato anche di sfogarsi con altre persone esternando le proprie preoccupazioni. Purtroppo nonostante le avvisaglie non si è riusciti ad evitare il tragico epilogo.

Potrebbe anche interessarti