Mondragone, si arrampica al balcone e entra in casa dell’ex incinta: picchia lei e il padre

A Mondragone, in provincia di Caserta, i carabinieri del locale Reparto Territoriale hanno arrestato un uomo di 33 anni ritenuto responsabile di atti persecutori aggravati in quanto, nella tarda serata del 30 aprile, avrebbe aggredito l’ex compagna incinta e suo padre.

Mondragone, arrestato 33enne: ha aggredito l’ex compagna incinta e il padre

L’uomo, autotrasportatore in evidente stato di ebbrezza alcolica e di agitazione, si sarebbe introdotto all’interno del cortile dell’abitazione della donna alla guida di una motrice di autoarticolato. Fermato il camion nei pressi dell’edificio si sarebbe poi arrampicato sulla cabina per raggiungere il balcone dell’abitazione posta al primo piano.

Introducendosi all’interno dell’appartamento, dopo aver rotto la vetrata della porta finestra, avrebbe poi percosso violentemente sia l’ex compagna, in stato di gravidanza, che il padre della stessa. La donna, che ha raccontato ai carabinieri di aver subito in precedenza anche minacce di morte telefoniche dall’uomo, ha formalizzato la denuncia.

I militari dell’arma hanno tratto in arresto l’aggressore che è stato ritenuto responsabile di atti persecutori aggravati. Con l’intervento dei carabinieri l’uomo è stato condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere. In più è stato deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica con rifiuto di sottoporsi all’alcol test.

Potrebbe anche interessarti