Ferito con la pistola del padre, Paolo non ce l’ha fatta: morte cerebrale per il 15enne

ospedale casertaFrancolise – E’ stata confermata la morte cerebrale di Paolo, il 15enne che pochi giorni fa era rimasto gravemente ferito da un proiettile esploso dalla pistola legalmente detenuta dal padre. Per le gravi lesioni riportate purtroppo il giovane non ce l’ha fatta. A renderlo noto è CasertaCe.

Francolise, morte cerebrale per Paolo: grave per un colpo di pistola

Inizialmente l’ipotesi più accreditata contemplava il ferimento accidentale del ragazzo ma una ricostruzione successiva ha messo in campo un’ulteriore pista. Pare, infatti, che il figlio avesse litigato con il padre che per punizione gli aveva tolto computer e cellulare. Una vicenda che avrebbe scosso il giovane al punto da indurre gli inquirenti a valutare anche la possibilità di un gesto estremo. Le indagini vertono anche sull’ipotesi di un colpo partito involontariamente probabilmente mentre il ragazzo maneggiava l’arma. Al momento, tuttavia, nulla è stato ancora accertato.

Ciò che è certo è che per il 15enne, trasportato d’urgenza all’ospedale di Caserta, è stata dichiarata la morte cerebrale. Nonostante il momento drammatico, i genitori del giovane hanno dato prova di grande umanità decidendo, con un grande atto di generosità, di donare i suoi organi. Stando a quanto rende noto ‘Il Mattino’ il sindaco di Francolise ha proclamato il lutto cittadino.

Potrebbe anche interessarti