Assalto a “Cala la Pasta”, l’ultimo latitante arrestato in Spagna: blitz tra la folla

cala la pastaLuigi Capuano arrestato a Valencia, in Spagna. L’uomo di 34 anni è stato acciuffato mentre era per strada mimetizzato tra la folla, grazie a un blitz reso possibile grazie alle operazioni investigative della Squadra Mobile della Polizia di Stato. Lo scorso maggio ha investito Veronica Carrasco, compagna del titolare del ristorante Cala la Pasta di via dei Tribunali, mentre scappava con il complice in sella ad uno scooter dopo una stesa per rientrare nella loro “base” a Forcella.

Luigi Capuana pianificava il trasferimento della famiglia in Spagna

Dopo l’episodio alcuni uomini, ritenuti in odore di camorra, hanno aggredito e minacciato i titolari di Cala la Pasta, tra cui Raffaele Del Gaudio che è il compagno di Veronica Carrasco. “Ti veniamo a sparare dentro casa tua. Sappiamo dove abiti, non denunciare altrimenti di facciamo saltare in aria il ristorante” – così dissero al fratello di Raffaele, minacciando contestualmente anche un gruppo di turisti argentini.

Capuano, riferisce l’agenzia Ansa, stava pianificando il trasferimento in Spagna di tutta la famiglia contando sull’appoggio, molto probabilmente, di contatti in terra iberica. Aveva con sé il documento di un altro cittadino napoletano al quale aveva, però, cambiato foto ponendo la propria. Adesso dovrà affrontare il processo in Italia.

Arrestata anche la madre di Luigi Capuano per spaccio di droga

Sempre grazie ad un blitz della Squadra Mobile è stata arrestata, ieri, la madre di Luigi Capuano. Si tratta di una donna di 55 anni accusata di spaccio di droga: gli agenti l’hanno ammanettata mentre consegnava sostanze stupefacenti a un cliente.