Napoli, rapina poteva diventare tragedia: ragazzino accoltellato per un telefono e qualche spiccio

Napoli, ragazzino accoltellato ai Banchi Nuovi durante una rapina
Foto: Carabinieri Napoli

Napoli Una rapina che poteva avere conseguenze molto gravi quella che ha avuto luogo nella serata ieri. Un ragazzo di 17 anni, originario dello Sri Lanka, è stato accoltellato da alcuni sconosciuti che pretendevano di ottenere il cellulare ed i soldi dal giovane.

Ragazzo accoltellato al centro storico durante una rapina: la dinamica dei fatti

I carabinieri, che sono intervenuti successivamente sul posto, hanno ricostruito a grandi linee la dinamica: il ragazzo si trovava a Largo Banchi Nuovi insieme ad alcuni amici; si tratta di una zona molto gettonata dai frequentatori della movida poiché disseminata di localini e punti di ritrovo. Ad un certo punto alcuni sconosciuti si sono avvicinati e, poiché il giovane si era rifiutato di consegnare i propri beni, hanno estratto un coltello e lo hanno ferito al braccio.

Il 17enne è stato soccorso e portato all’ospedale Vecchio Pellegrini. Per fortuna nessuna grave conseguenza per lui: è stato giudicato guaribile in dieci giorni, ma enorme è stato lo spavento. I militari sono adesso al lavoro per individuare i responsabili, anche avvalendosi delle testimonianze dei presenti e di eventuali immagini provenienti dalle telecamere di video sorveglianza.

La nuova operazione Alto Impatto

Con il rientro dalle vacanze la città di Napoli è tornata a riempirsi e si sono ripresentati alcuni dei problemi che per qualche mese si erano attenuati. Episodi spiacevoli di cronaca purtroppo accadono in tutti i luoghi della movida, tuttavia un impegno maggiore delle forze dell’ordine potrebbe essere molto utile per prevenire almeno gran parte degli eventi delittuosi. un maggior numero degli agenti è ad ogni modo previsto nella nostra città, grazie a un accordo stretto a luglio scorso tra Ministero dell’Interno e Prefettura di Napoli per una nuova operazione Alto Impatto. Nella riunione tenutasi è emersa proprio la preoccupazione per i gli episodi di criminalità, anche da parte di minorenni, sia in zone centrali che periferiche.