Ennesimo morto di lavoro in Campania: crolla il tetto del capannone, operaio si schianta

francesco petito operaio morto (1)
Francesco Petito, l’operaio edile morto a Cesa. Foto: sindaco Enzo Guida

Un operaio edile è morto mentre lavorava in un cantiere a Casal di Principe, in provincia di Caserta. Si tratta di Francesco Petito, uomo di 49 anni originario di Cesa, un padre di famiglia. Il lavoro, che dovrebbe servire a vivere e non a morire, ha tolto Francesco alla moglie ed ai suoi figli.

Francesco Petito muore precipitando da un capannone

La tragedia è accaduta nella giornata di ieri. Francesco Petito stava lavorando per conto di un’impresa su un capannone industriale: secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Ansa stava effettuando un sopralluogo quando il tetto è crollato provocandone la caduta da cinque metri di altezza. Sul posto è giunta l’ambulanza del 118 che ha trasportato l’operaio prima all’ospedale di Aversa, poi in quello di Caserta dove purtroppo è deceduto a causa dei pesanti traumi riportati. Sul luogo dell’incidente sono giunti i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, mentre la Procura di Napoli Nord ha aperto un’inchiesta.

Il post del sindaco Enzo Guida

Enzo Guida, sindaco di Cesa, gli ha dedicato un post un Facebook: “La nostra comunità è stato colpita da un nuovo lutto, un nuovo decesso sul luogo di lavoro. Purtroppo ha perso la vita un padre di famiglia, nel mentre lavorava su di un cantiere. Francesco Petito, 49 anni, da tutti conosciuto a Cesa come un onesto lavoratore ha perso la vita. Siamo vicini alla famiglia per questo immenso lutto”.