Scoperto giro di targhe clonate: una prestanome era intestataria di 100 auto

targhe

Un centinaio di auto erano intestate ad una donna di 65 anni che nemmeno era in possesso di una patente di guida. False targhe, falsi libretti di circolazione e addirittura un falso permesso di sosta per i disabili sono stati sequestrati dalle autorità competenti. A tal proposito il sito Napolitoday.it scrive:

La polizia municipale di Napoli ha scoperto un ingente giro di targhe clonate: una 65enne, con precedenti penali, è risultata intestataria (sebbene senza patente) di un centinaio di auto ed è stata denunciata. Sequestrate inoltre targhe, documenti contraffatti e due vetture.

Tutto è nato, stamane, da un inseguimento. Erano quasi le 12 quando una vettura della municipale ha notato due macchine senza targa andare a forte velocità nella corsia riservata di via Poggioreale. L’auto civetta dei vigili ha raggiunto le due vetture al corso Malta, nei pressi dell’ex centrale del latte ora occupata da un gruppo di rom, dov’erano state abbandonate con le chiavi ancora nel cruscotto.

All’interno delle auto gli agenti hanno trovato fotocopie del documento d’identità di un rumeno, il libretto di circolazione di un ciclomotore, ed un falso permesso di sosta per disabili: dai successivi riscontri sono state individuate 100 auto prive di assicurazione, delle quali è stato chiesto il sequestro. La prestanome era sempre lei, la 65enne denunciata, già indagata dalla procura di Salerno per una rapina commessa da un immigrato della Georgia che si servì di una vettura a lei intestata.

Gli inquirenti adesso indagano sui collegamenti della donna col crimine organizzato e con le bande di rom ed est europee.

Potrebbe anche interessarti