Zero al Sud a Linea Notte: perché il Sud ha meno risorse e diritti del resto d’Italia

Zero al Sud sulla Rai. Questa sera per la prima volta una rete televisiva nazionale racconterà i motivi per cui i cittadini del Sud hanno meno diritti e meno soldi rispetto ai cittadini del resto d’Italia. Marco Esposito, giornalista e autore del libro Zero al Sud, interverrà in collegamento da Napoli a Linea Notte, programma di Rai Tre in onda a partire da mezzanotte.

Per più di un secolo e mezzo si è raccontato che il divario tra Nord e Sud dovesse essere ravvisato nella cattiva gestione dei fondi e della cosa pubblica da parte degli amministratori locali. Con il federalismo fiscale la situazione si è ulteriormente aggravata. La ricerca di Marco Esposito ha però messo in evidenza il perverso meccanismo dei fabbisogni, il quale stabilisce, per esempio, che al Sud il fabbisogno di asilo nido sia equivalente a “zero” perché in questo territorio praticamente non ve ne sono. Al contrario, nei territori dove sono già presenti sono state destinate risorse economiche per costruirne degli altri. Il discorso degli asili vale anche per molte altre questioni, mettendo in luce un sistema che invece di appiattire le distanze tra le aree del Paese, finisce per accentuarle.

Una condizione che potrebbe aggravarsi in futuro, se venisse attuato il regionalismo differenziato così com’è attualmente concepito.

Potrebbe anche interessarti