È meglio fare shopping online o nei negozi? Tutte le risposte che cerchiamo

chiaja shopping weekLa tecnologia, a causa o grazie alla sua continua evoluzione, ha permesso di rivoluzionare il modo di fare shopping. Oggi infatti è possibile acquistare capi di abbigliamento o fare la spesa stesso da casa propria o ovunque ci si trovi. Lo shopping online vanta una serie di vantaggi ma anche molti svantaggi che nel corso di questo articolo vi mostreremo.

Parliamo prima di numeri:

Ogni anno, Idealo.it crea un sondaggio studiando il comportamento d’acquisto degli italiani in rete e la trasformazione tecnologica e sociale innescata dall’e-commerce nel contesto italiano. I dati dello studio comprendono le statistiche sulle categorie più cercate online tenendo conto: dei diversi profili demografici degli utenti, delle loro abitudini d’acquisto digitale e dati relativi alla rivoluzione mobile innescata da un utilizzo sempre maggiore dello smartphone.

Al primo posto tra le categorie di prodotti più desiderati per quanto riguarda gli acquisti effettuati online dagli italiani troviamo: elettronica, moda e calzature (rispettivamente 46,6%, 41,7% e 40,3%). A seguire vi sono i videogiochi e i giocattoli (28,9%) e tutto quanto è necessario per i più piccoli (26,9%). Inoltre, nel mondo e-commerce hanno grande rilevanza i prodotti per la cura del corpo così come il design e l’arredamento.

Il 76% degli acquirenti digitali italiani effettua, in media, almeno un acquisto online al mese.

In Italia, i consumatori tra i 35 e i 44 anni sono quelli predominanti e rappresentano il 27,0% del totale, seguiti dai 25-34enni (22,4%) e dai 45-54enni (20,9%).

Lo shopping online inoltre risulta sempre più in aumento grazie alla possibilità di acquistare i prodotti in modo sempre più rapido e immediato e tramite lo smartphone. Infatti, i dati ricavati dalle intenzioni di acquisto sul portale italiano di idealo riportano che: il 38,9% effettua acquisti da PC o laptop, il 52,5% da smartphone e l’8,6% da tablet. Chi si connette in mobilità preferisce un dispositivo Android nel 74,6% dei casi mentre iOS si attesta sul 23,6%.

Un altro fattore che influisce sullo shopping online sono le recensioni. Quando si acquista nei negozi, è raro trovare qualcuno che ti dica se l’articolo che stai per acquistare è efficace, resistente, utile; invece online è possibile confrontarsi con altri utenti grazie alle recensioni da loro rilasciate su quel prodotto. Infatti, parlando sempre di dati statistici, Il 90% legge spesso recensioni e opinioni di altri utenti prima di acquistare un prodotto.

Altro fattore che influisce sulla propensione degli italiani ad acquistare online è il prezzo dei prodotti. Sul web infatti può spesso capitare che vi siano offerte (talvolta valide sono online). Tali offerte sono confrontabili con quelle di altri negozi in modo da poter valutare rapidamente in quale store conviene più effettuare l’acquisto.

Parlando di shopping online e app, il primo sito online che balza alla mente è Amazon. Il celebre colosso statunitense rappresenta quasi la metà di tutte le vendite su Internet negli Stati Uniti.

Uno dei punti di forza di Amazon è il suo programma Prime. I membri Prime spendono più degli altri clienti e la maggior parte rinnova le proprie iscrizioni ogni anno. Inoltre, al primo accesso si può usufruire di un mese di prova gratuita e poi decidere se rinnovarlo pagando l’abbonamento mensile o annuale.

Amazon Prime consente ai consumatori il privilegio di ricevere i prodotti a casa propria entro 3 giorni senza pagare alcuna spesa di spedizione e usufruire delle offerte lampo quotidiane. Negli ultimi tempi Amazon ha introdotto numerosi altri servizi. Tra questi troviamo: Pantry per la spesa quotidiana in un supermercato virtuale, Prime Now per ottenere consegne immediate dai supermercati convenzionati, Prime Video per vedere film e serie tv, Prime Music per ascoltare la musica, Prime Reading per i lettori di ebook attraverso la piattaforma Kindle, Photos e Drive per il caricamento e il salvataggio di foto e file online. Con tutti questi vantaggi inclusi nell’abbonamento, non sorprende che l’80% delle famiglie abbia ora almeno un abbonamento Prime.

Dunque, i vantaggi degli acquisti online possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • Immediatezza degli acquisti, grazie soprattutto agli smartphone
  • Risparmio su determinati prodotti, grazie ad offerte e al confronto con altri store online
  • La possibilità di scegliere un prodotto grazie alle recensioni
  • La possibilità di acquistare prodotti a qualunque ora e 7 giorni su 7
  • Ampia scelta dei prodotti

Per quanto riguarda invece gli acquisti nei negozi, anch’essi presentano vari vantaggi:

  • Non vi sono spese di spedizione da pagare al momento dell’acquisto di un prodotto ( che talvolta possono costare più del prodotto stesso)
  • La possibilità di visionare e toccare con mano un prodotto prima di comprarlo
  • I tempi di consegna sono pari a 0. Infatti, quando si acquista un prodotto in negozio lo si riceve subito. Online invece bisogna aspettare i tempi di consegna che possono variare da un giorno fino anche a un mese (in alcuni casi anche di più). Per non parlare del fatto che se si acquista un prodotto da un rivenditore che non si trova in Europa bisogna pagare le spese doganali.
  • La sicurezza di pagamento, senza il rischio che qualche hacker riesca a rubare i dati della carta di credito.

Quando si tratta di necessità quotidiane, lo shopping nei negozi domina ancora. Ad esempio i generi alimentari, i prodotti di prima necessità vengono acquistati nei negozi fisici. Anche oggetti essenziali, come i tovaglioli di carta, vengono acquistati principalmente nei negozi, grazie probabilmente alla necessità immediata dei prodotti in questione.

Inoltre, gli articoli più grandi tendono ad essere acquistati di persona, come i prodotti per la casa e il giardino, i ricambi per le auto e gli alimenti per gli animali domestici.

Uno degli svantaggi più grandi però degli acquisti online resta il fatto che a causa del continuo aumento dell’e-commerce, molti negozi fisici, generalmente le piccole attività commerciali, sono costrette a chiudere. Ed è proprio a causa degli store online che molte persone hanno perso il posto di lavoro.

Inoltre, per quanto riguarda gli acquisti online, vi è anche la possibilità di acquistare dei buoni regalo (da 25, 50, 100 euro e così via) da spendere in uno store online. Da una parte questa opzione può risultare vantaggiosa perché offre la possibilità a chi lo riceve di acquistare ciò che vuole senza il rischio di ricevere un regalo indesiderato. D’altra parte però in questo modo si perde la concezione di regalo, come un dono che dovrebbe rappresentare un ricordo.

Avendo mostrato le differenze, i pro e i contro degli acquisti online e nei negozi, anche in vista dei saldi invernali 2020, ci chiediamo: quest’anno i napoletani faranno più shopping online o nei negozi?

Potrebbe anche interessarti