Assicurazioni auto: a Napoli premi smodatamente più alti rispetto alla media nazionale

I cittadini napoletani sono costretti a pagare delle cifre notevolmente più alte rispetto alla media nazionale per poter assicurare la loro auto: è questo il quadro che emerge, in un modo a dir poco nitido, dall’analisi dell’ammontare medio dei premi assicurativi nelle diverse province del nostro Paese.

Oggi, le opportunità per risparmiare non mancano

Bisogna anzitutto premettere che oggi il consumatore deve assolutamente imparare ad agire in maniera razionale, sfruttando tutte le opportunità a sua disposizione.

Anche nel mondo delle assicurazioni, come noto, vige il libero mercato, di conseguenza sarebbe un errore limitarsi a rinnovare sempre la solita polizza piuttosto che cercarne altre più convenienti.

A questo riguardo, è utile sottolineare che sul sito web salvaconto.it è possibile conoscere le polizze auto più economiche per la propria vettura con un semplice click, grazie ad un apposito strumento di comparazione.

Risparmiare, dunque, oggi è assolutamente possibile, ma il problema delle differenze territoriali è ancora tutt’altro che irrisolto e i napoletani ne pagano lo scotto in maniera importante.

Le statistiche sui prezzi dei premi assicurativi

Secondo le statistiche di un noto portale, infatti, nel mese di luglio 2022 la media del premio assicurativo annuo in Italia ammontava a 463,63 euro, mentre in provincia di Napoli si spende una cifra quasi doppia, con una media di ben 887,97 euro all’anno.

Questa, si badi bene, non è una situazione circoscritta agli ultimi mesi, bensì si protrae ormai da diversi anni in maniera stabile: nell’agosto del 2021, ad esempio mentre la media nazionale dei premi assicurativi era di 456,7 euro annui, a Napoli essa ammontava a 919,24 euro, ovvero una cifra più che doppia.

Il paragone risulta ancora più schiacciante se si effettua un confronto con città dove i costi medi dei premi assicurativi sono inferiori rispetto alla media nazionale.

Giusto per fare un esempio, considerando il medesimo report statistico, ad Aosta nel mese di luglio 2022 il premio assicurativo medio annuo è risultato essere di 345,68 euro, una cifra non molto distante dall’ammontare ad appena un terzo di quanto viene pagato a Napoli.

Assolutamente opportuno riequilibrare i prezzi a livello nazionale

A pesare su questi divari così marcati ci sono sicuramente delle logiche di mercato, nonché il maggiore rischio che le compagnie ritengono di accollarsi per via del maggior numero di furti che si registrano sul territorio, ma si tratta di differenze davvero enormi che non possono lasciare indifferenti.


Sarebbe senz’altro auspicabile, in tal senso, un intervento efficace da parte delle associazioni dei consumatori, o comunque da parte dello Stato: non può essere accettabile che cittadini della medesima nazione debbano pagare per il medesimo servizio, servizio peraltro obbligatorio per poter circolare con la propria auto, debbano prevedere delle spese così profondamente differenti.