Rc Auto al Sud, l’assessore scrive all’Anci: “Violato il principio di uguaglianza”

Rc Auto

L’assessore al Lavoro e alle attività produttive del Comune, Enrico Panini, si rivolge all’Anci per manifestare ancora una volta quella che per Napoli e il Sud in generale costituisce una problematica irrisolta e pesante da sostenere per le famiglie meridionali. Ecco cosa scrive nel dettaglio:

I più recenti dati pubblicati dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni parlano chiaro: un automobilista che risiede in un Comune del Sud Italia paga per il premio assicurativo, a parità di sinistrosità, fino al triplo rispetto ad un cittadino che risiede in altre province italiane, ciò in aperta violazione del principio di uguaglianza.

Dopo i recenti solleciti alla Commissione europea, all’Autorità Antitrust, al Ministero per lo Sviluppo Economico e alla Commissione Attività produttive della Camera dei Deputati  l’obiettivo è di fare rete con le regioni interessate auspicando iniziative condivise verso il Governo alle quali siamo sin da subito disponibili a prendere parte”.

Quella dei premi assicurativi è una questione che va avanti da troppo tempo e va risolta. La politica deve necessariamente muoversi e contrastare una volta per tutte un razzismo ingiustificato nei confronti degli assicurati meridionali. Dalle nostre parti qualcosa si muove ma è necessario un intervento del Governo di Roma per sbloccare la situazione.

Potrebbe anche interessarti