Sea Watch sbarcherà a Malta: ma i migranti verranno portati anche in Italia

Sembra giunta al termine l’odissea dei 49 migranti sulla Sea Watch e della Sea Eye. Il lieto fine sembra giungere da Malta: infatti il premier maltese Joseph Muscat ha trovato un accordo con l’Unione Europea, mettendo a disposizione il suo porto per far sbarcare i migranti, per poi essere mandati in diverse nazioni europee. Le nazioni che hanno dato l’ok per ospitare questi bisognosi sono: Francia, Portogallo, Irlanda, Romania e Lussemburgo, Germania, Olanda e anche l’ Italia, che ne ospiterà una quindicina.

La decisione europea dà un sonoro scacco matto alla battaglia di Salvini dei giorni scorsi, che aveva posto non solo il veto alla messa a disposizione dei porti italiani per lo sbarco, ma avrebbe voluto evitare di dare asilo ad altri immigrati in terra italiana.

Infatti lo stesso Ministro degli Interni ha anche espresso il suo disappunto e la sua convinzione nel continuare a chiedere una linea d’azione più severa e dura: “L’Europa si propone di accogliere altri immigrati cedendo ai ricatti di scafisti e ong e questo rischia di diventare un enorme problema. Sono e rimango assolutamente contrario a nuovi arrivi in Italia. A Bruxelles fanno finta di non capire: cedere alle pressioni e alle minacce dell’Europa e delle ong è un segnale di debolezza che gli italiani non meritano”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più