Di Maio attacca Salvini: “Minaccia di far cadere il Governo. È da irresponsabili”

Il Governo comincia a scricchiolare e lo fa sulla questione Tav. Se per la Lega Nord è un’opera fondamentale, da completarsi senza se e senza ma, di parere opposto è il Movimento 5 Stelle, che a differenza di quanto avvenuto con Ilva e Tap sembra non voler deludere i propri elettori.

Parlando di Tav, Matteo Salvini aveva detto: “Vediamo chi ha la testa più dura, io sono cocciuto e sono pronto ad andare fino in fondo. Non sono disposto, per carattere e per rispetto politico degli alleati, a spostarmi di qua e di là, voglio continuare a fare il ministro, non ho altre ambizioni e conto di continuare a farlo con questa formazione. A meno che i no diventino troppi” – aggiungendo inoltre che – “Ci sono posizioni diverse tra Lega e 5S, io sono favorevole e loro contrari. Ma abbiamo speso dei soldi per scavare chilometri di tunnel sotto una montagna. Il treno è più veloce e sicure e nessuno mi farà mai cambiare idea su questo. Spero che nelle prossime ore si riparta con i lavori”.

Insomma, Salvini afferma di non voler far cadere il Governo, eppure chiude ogni spiraglio a un’eventuale contrarietà all’opera dei suoi alleati. Dichiarazioni che hanno stizzito Luigi Di Maio, il quale ha risposto al Ministro dell’Interno in una conferenza stampa convocata oggi a Palazzo Chigi:

“Non si può mettere a rischio un Governo per un punto che è all’interno del contratto di governo. Anche perché quando parliamo di mettere a rischio il governo, come ha detto il segretario della Lega, parliamo di mettere a rischio quota 100. Anche questo è il motivo della mia preoccupazione e credo sia da irresponsabili mettere in discussione il governo su un passaggio marginale ma coerente che è quello di dire che lunedì non impegniamo soldi. Se poi non si vuole ridiscutere l’opera, allora c’è un problema con il contratto di Governo”.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini dovranno quindi sedersi a un tavolo e parlare. A seconda di come terminerà l’incontro, sapremo molto probabilmente se questo Governo sarà destinato a restare in piedi o a crollare.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più