Teresa Bellanova: chi è la nuova Ministra dell’Agricoltura umiliata sui social

Foto Facebook-Teresa Bellanova

Buongiorno, titolo di studio?“. Questo è solo uno dei commenti al vetriolo diretti alla nuova Ministra dell’Agricoltura del Governo Conte. La tempesta di critiche a Teresa Bellanova, non a caso scatenata sui social in occasione del suo giuramento, porta con sé un po’ di tutto: dai commenti sul titolo di studio del Ministro (diploma di terza media) agli insulti più umilianti sul suo aspetto fisico.

È deprimente, da una parte, constatare che la sfera della politica nostrana si trasformi ancora una volta in una sorta di ring in cui tutto è lecito. Ed è sicuramente difficile, in questa ennesima guerra combattuta a colpi di tweet, fare luce sull’operato di Teresa Bellanova e sul percorso che l’ha portata al Ministero dell’Agricoltura. Tuttavia, si tratta a mio avviso di un’operazione quanto mai necessaria.

Teresa Bellanova comincia la sua esperienza fin da giovanissima. Poco più che ventenne, infatti, la donna è diventata coordinatrice regionale della Federbraccianti. In quel periodo, la donna si è impegnata assiduamente nella lotta contro il caporalato, un sistema informale di organizzazione del lavoro agricolo che permetteva di reclutare braccianti a bassissimo costo.

Nel 1996, la Bellanova è stata eletta Segretaria Generale Provinciale della Filtea Cgil (Federazione Italiana Lavoratori Tessili e Abbigliamento). In seguito, è entrata a far parte della segreteria nazionale Filtea con delega alle politiche per il Mezzogiorno, incarico che le ha aperto una finestra sullo scenario politico italiano.

La sua vera e propria esperienza politica è cominciata nel 2007, quando è stata eletta Segreteria Regionale Puglia dei Democratici di Sinistra, mentre nel 2008 è stata eletta nella camera dei deputati nella lista del Pd. Bisogna sottolineare, inoltre, che Teresa Bellanova ha già ricoperto l’incarico di Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali nel Governo Renzi, per essere poi promossa a Viceministro dello Sviluppo Economico.

Alla luce degli avvenimenti sopra elencati, è ancora più difficile capire il perché di tante critiche a Teresa Bellanova, e in particolare al suo titolo di studio. Significativo da questo punto di vista il tweet dell’economista Tommaso Nannincini: “Chi non sa riconoscere l’intelligenza politica, la competenza sui dossier e la passione civile della ministra @TeresaBellanova è pregato di restituire la laurea, se ce l’ha“.

Tuttavia, definire certi commenti apparsi sui social come “critiche” sarebbe un complimento. In occasione del suo giuramento, la Bellanova ha ricevuto addirittura insulti sul suo aspetto fisico. “Chi è? Batman? La balena blu?”, è solo uno dei commenti che ha dovuto subire la Ministra dell’Agricoltura.

Non possiamo far altro che associarci al commento di Nicola Zingaretti, che ha fornito una decisa risposta alle critiche a Teresa Bellanova: “Con @TeresaBellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il @pdnetwork“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più