Coronavirus, Lega e Forza Italia votano contro gli Eurobond. In Italia fanno i paladini

parlamento europeo
Foto: Unión Europea en Perú, Flikr

Si è sempre detto i cavalli buoni si vedono sulla lunga distanza. Che Lega Nord e Forza Italia non fossero cavalli di razza lo sapevamo già, perché di strada ne hanno percorso molta in decenni di politica e, in verità, anche in ottima compagnia di una “sinistra” la cui esperienza non è stata certo positiva. E così mentre in Italia lo scontro è acceso Su Mes, riaprire tutto o meno e quando, al Parlamento Europeo le delegazioni dei due partiti hanno votato contro un emendamento dei Verdi per la creazione dei Coronabond, come vengono definiti gli Eurobond ideati per condividere il debito futuro degli Stati membri che devono affrontare l’emergenza coronavirus.

Il Parlamento Europeo ha pubblicato il file contenente la lista dei voti. Per la Lega Nord abbiamo Matteo Adinolfi, Simona Baldassarre, Alessandra Basso, Mara Bizzotto, Anna Bonfrisco, Paolo Borchia, Marco Campomenosi, Andrea Caroppo, Massimo Casanova, Susanna Ceccardi, Angelo Ciocca, Rosanna Conte, Gianantonio Da Re, Francesca Donato, Marco Dreosto, Gianna Gancia, Danilo Oscar Lancini, Elena Lizzi, Alessandro Panza, Luisa Regimenti, Antonio Maria Rinaldi, Silvia Sardone, Vincenzo Sofo, Annalisa Tardino, Isabella Tovaglieri, Lucia Vuolo, Stefania Zambelli e Marco Zanni. Tutti costoro fanno parte di Identità e democrazia, gruppo fondato da Matteo Salvini e Marine Le Pen e che ad essi risponde.

Per Forza Italia hanno votato contro Silvio Berlusconi, Salvatore De Meo, Fulvio Martusciello, Giuseppe Milazzo, Aldo Patriciello, Massimiliano Salini e Antonio Tajani.

Hanno votato invece a favore gli eurodeputati di Fratelli d’Italia, insieme a quelli di Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Potrebbe anche interessarti