Salvini attacca De Luca: “Mi fa schifo, continua a ridere dei morti del Nord”

salviniSalvini e l’attacco a De Luca – Durante la visita all’Ospedale di Sapri, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, oltre ad aver ringraziato il personale della struttura, ha colto l’occasione per parlare di come la nostra regione ha gestito l’emergenza sanitaria di questi mesi.

Queste sono state le sue parole: “Veniamo da mesi complicati. Abbiamo dato prova straordinaria di tenuta organizzativa e anche capacità amministrativa. In Italia si aspettavano che dalla Campania venisse fuori un’ecatombe. Sono rimasti delusi, noi abbiamo retto meglio di tutte le altre regioni italiane.

“Partivamo da condizioni svantaggiate: la sanità campana, ormai da 15 anni, riceve 300 milioni in meno rispetto alla media nazionale. Nonostante ciò abbiamo agito con 20 giorni in anticipo e questo ci ha salvato. Quando noi chiudevamo, in altre parti di Italia si facevano iniziative pubbliche.

“Si diceva “Milano non si ferma”, “Bergamo non si ferma”, però poi si sono fermate a contare migliaia di morti. Immaginate se Codogno fosse stato in Campania: non avremmo potuto aprire bocca per altri 200 anni. Oggi, camminiamo a testa alta. Abbiamo una sanità di assoluta eccellenza, non c’è bisogno di andare a Milano. Gli ospedali più sicuri si trovano in Campania.”

Parole che non sono piaciute per niente a Matteo Salvini che, oggi, ha replicato così: “Mi fa schifo uno che continua imperterrito a ridere dei morti di Brescia, di Bergamo, di Milano è una persona che mi fa schifo e che mi fa pena. Non so se mi fa più schifo o più pena perché ridere dei morti è una cosa veramente incommentabile”.

Qui di seguito il post che Matteo Salvini ha pubblicato nelle ultime ore sulla sua pagina Facebook:

Potrebbe anche interessarti