Crisi di Governo, Josi: “È imbarazzante. Uscite dai palazzi, la gente ha il sangue agli occhi”

josi renzi

Da giorni l’opinione pubblica è concentrata sulla contesa tra Matteo Renzi ed il Governo. Ieri sera le ministre di Italia Viva si sono dimesse aprendo ufficialmente la crisi di Governo, nonostante l’appello del presidente Sergio Mattarella all’unità in un periodo storico storico molto complicato, dove si decide il futuro dell’Italia attraverso le strategie per uscire dalla crisi. Sono gli italiani tutti, in genere, a non aver preso bene la situazione, e tra costoro c’è il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione che commenta così la crisi di governo.

Josi commenta la crisi di Governo

“Io voglio parlare di quando fare i vaccini al popolo che governo. Io voglio parlare di come uscire da questa grave crisi sanitaria, sociale ed economica. Solo di questo voglio parlare. Solo di questo. Lo esigo da sindaco, lo esigo da cittadino. Smettetela. Questo teatrino indecoroso non è tollerabile. Da un anno chiediamo al popolo italiano di essere unito, di essere solidale, di saper fare squadra. E questo sarebbe il buon esempio? È sconcertante. Lo ripeto.

“Ciò che sta accadendo in queste ultime ore, circa il futuro del Governo Italiano, è semplicemente imbarazzante. Una barzelletta. Perché, al di là di ogni rispettabile valutazione politica, non è pensabile che un paese che deve affrontare la fase decisiva della lotta alla pandemia possa, proprio adesso, trovarsi a vivere questa incomprensibile crisi di governo. Uscite fuori da quei palazzi. Tornate alla vita reale. Fuori, c’è la gente con il sangue agli occhi”.

Io voglio parlare di quando fare i vaccini al popolo che governo. Io voglio parlare di come uscire da questa grave crisi…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Mercoledì 13 gennaio 2021

Potrebbe anche interessarti