Josi Della Ragione sulla crisi di governo: “In un momento così si permettono di litigare”

Josi Della RagioneC’è chi urla a gran voce di tornare alle urne e chi è semplicemente indignato per l’ennesima crisi di governo nel nostro paese. Tra le varie voci si è levata la voce dell’amatissimo sindaco di Bacoli Josi Della Ragione, un uomo sempre dalla parte, prima di tutto, dei cittadini.

Il primo cittadino bacolese, infatti, si è espresso sulla situazione attuale tramite un post sulla sua attivissima pagina Facebook sottolineando come non siano il voto, i comizi e la campagna elettorale ciò di cui ha bisogno l’Italia in questo momento. Ciò di cui l’Italia ha realmente bisogno sono vaccini e aiuti concreti all’economia locale.

“Neanche i morti, neanche la più grande crisi sanitaria mondiale dell’epoca contemporanea, neanche la devastante crisi economica che bussa alle porte di famiglie e lavoratori. Nulla di tutto questo è riuscito a richiamare alla responsabilità la politica italiana. Prima il potere. Solo il potere.

“E così mentre nei comuni, sempre più in dissesto, senza soldi e senza personale, trascorriamo le giornate ad inventarci soluzioni per accendere un lampione in più, asfaltare qualche strada, aprire le scuole, aiutare chi ha fame, liberare le fogne, curare il verde urbano e garantire l’apertura degli uffici al pubblico, da Roma si permettono il lusso di litigare per una poltrona in più o un ministro gradito in meno.

“Lasciando l’Italia nel baratro più oscuro. È indecente. Tornare a casa, dopo una nuova giornata trascorsa a servire la mia terra, in un’epoca tra le più difficili di sempre, ed ascoltare il Presidente della Repubblica invocare il governo tecnico, per sopperire alle mancanze della politica romana, è straziante.

“Nei mesi in cui l’Italia dovrà decidere come spendere oltre 200 miliardi di fondi europei, il Parlamento, votato dal popolo, anziché trovare sintesi e dare risposte alle esigenze vere degli italiani, apre le porte al commissariamento della nazione. Ci sarebbe da vergognarsi. Ma ciò non accadrà. Perché la colpa è sempre e solo dell’altro. Mai la propria.

“Da sindaco, da cittadino, confido nella saggia guida del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. A cui tutti bisogna essere grati per le parole che ha proferito questa sera. Dure, e di alto profilo. Possa lui dettare la linea, mettendo fine a questo spettacolo indecoroso, incomprensibile.

“E nessuno si azzardi, adesso, a chiedere il voto. Non abbiamo bisogno delle urne, ma dei vaccini. Non abbiamo bisogno di comizi, ma di aiuti concreti e rapidi all’economia locale. Non abbiamo bisogno dell’ennesima campagna elettorale. Ma di un governo. L’Italia ha bisogno di un governo”.

Qui di seguito, il post di Josi Della Ragione sulla sua pagina Facebook:

Neanche i morti, neanche la più grande crisi sanitaria mondiale dell’epoca contemporanea, neanche la devastante crisi…

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Martedì 2 febbraio 2021

Potrebbe anche interessarti