Covid, Fauci: “Autunno 2021 saremo quasi alla normalità solo se la maggioranza farà il vaccino”

Vaccino Covid – Parla Anthony Fauci. Covid e vaccino ormai due parole che separate non possono esistere se vogliamo riavere indietro la nostra vita, o quanto meno una parvenza della nostra vita passata.

E’ della stessa idea anche Anthony Fauci, importante immunologo degli Stati Uniti, che in un’intervista a La Stampa (a cura di Paolo Mastrolilli), ha dettato i tempi sia di arrivo del vaccino in Europa e in Italia sia del ritorno alla normalità.

Sono diversi i vaccini in fase 3 annunciati con un’efficacia dell’oltre il 90% ai quali si stanno aggiungendo anche altri tra cui quello firmato Oxford-Irbm-Astrazeneca.

Secondo l’esperto bisognerà puntare all’immunità “che sarà raggiunta quando avremo vaccinato la maggioranza della popolazione che vuole farlo, verso la fine del secondo trimestre del 2021, cioè tra la primavera e l’estate. In autunno non saremo ancora alla normalità completa, ma quasi. È decisivo però che si vaccini la maggioranza della popolazione, intorno al 70 per cento, perché altrimenti l’epidemia continua e l’operazione fallisce.

L’aiuto sta arrivando, ma i prossimi mesi fino a febbraio saranno terribilmente dolorosi. Bisogna applicare con serietà cinque semplici misure: indossare le mascherine, distanziamento fisico, evitare assembramenti di più di 10 persone, stare il più possibile all’aperto, lavarsi le mani. Ciò andrà fatto fino a quando il vaccino arriverà a tutti, ma in una certa misura anche dopo“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più