Don Mimmo Battaglia apre le porte ai senza tetto: via gli Archivi per ospitarli

La Chiesa di Napoli apre le porte ai senza tetto. L’Arcivescovo Mimmo Battaglia ha deciso di mettere a disposizione i locali dell’archivio di via Duomo 8, i cui materiali conservati saranno trasferiti in una sede provvisoria. Ha voluto in questo modo dare un riparo dal gelo di questi giorni e soprattutto delle notti, che non di rado sono fatali per chi purtroppo non ha una dimora.

Sono quindi intervenuti anche la Caritas di Napoli e Comunità di Sant’Egidio, le quali si sono adoperate per pulire e organizzare le stanze con lo scopo di assicurare il maggior numero possibile di posti letto per l’accoglienza notturna. Agli ospiti sarà dato anche da mangiare grazie al volontariato, sia cattolico che non cattolico.

È questa un’altra importante iniziativa a favore dei senza tetto a Napoli, che lo scorso 17 gennaio ha visto la riapertura della Casa delle Genti. Un servizio comunale di accoglienza in favore di 32 persone e che si trova in via S. Maria Avvocata a Foria. La città di Napoli è coinvolta in un generale ripensamento delle logiche di accoglienza dei senza fissa dimora, ai quali si vuole dare ospitalità sottraendoli dalla strada, dando loro dignità e amicizia. Il sistema di accoglienza dalla tipologia emergenziale sta diventando gradualmente organizzato.

Potrebbe anche interessarti