Napoli contro la camorra: 100mila persone in strada per ricordare le vittime innocenti

napoli contro la camorra
Foto: Libera Contro le Mafie, pagina Facebook

Napoli Migliaia di persone in strada contro la camorra e contro le mafie. La manifestazione è stata organizzata da Libera Contro le Mafie e Fondazione Polis, con i patrocini del Comune di Napoli e della Regione Campania. Oggi, 21 marzo, è la XXVII Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Il corteo formato da circa 100mila persone ha attraversato il centro della città passando anche davanti a Palazzo San Giacomo e come tappa finale è arrivato a Piazza del Plebiscito.

100mila persone in strada a Napoli contro la camorra

“Siamo a Napoli per incoraggiare la Campania che resiste – scrive Libera su Facebook – fatta di gente perbene che nelle associazioni, nelle cooperative sociali, nelle realtà laiche e religiose, o anche semplicemente assumendosi la propria responsabilità di cittadino, s’impegna per il bene della sua terra e dell’intero Paese. Il nostro cammino di memoria ed impegno si rinnova tornando tra le strade di Napoli perché c’è bisogno di tutte le energie, le intelligenze, le forze e le reti per liberare la città da un potere criminale sempre più forte e violento dopo la pandemia”.

Le parole del sindaco Gaetano Manfredi

“È una giornata bellissima – ha affermato il sindaco Gaetano Manfredi – Napoli ha risposto con i suoi giovani in prima linea per la legalità. Questo è il messaggio che mandiamo a tutta l’Italia, di una città sempre in prima linea che vuole andare oltre mettendo al centro la legalità e i diritti. Quando c’è silenzio le mafie, la camorra si propagano. Su questo ci vuole una grande attenzione anche credo che la politica debba fare la propria parte perché deve ricordare che senza legalità non c’è sviluppo. Abbiamo molti comuni della provincia di Napoli in difficoltà per la recrudescenza criminale e dobbiamo stare vicino ai sindaci che si stanno impegnando per affermare i princìpi di legalità”.

Potrebbe anche interessarti